Parodontologia - Zuffetti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Parodontologia

La parodontite è una patologia infettiva causata da batteri che aggrediscono le strutture di sostegno dei denti e che se non trattata può determinarne la perdita. Questa malattia è causata in particolar modo dall'assente o scarsa igiene orale oltre a concause come il fumo, il diabete non controllato.
I sintomi della malattia parodontale sono:

  • Sanguinamento delle gengive.
  • Abbassamento delle gengive.
  • Alitosi.
  • Mobilità dei denti.
  • Dolore alle gengive.
La parodontite è la sesta patologia più diffusa al mondo colpendo in media l'11% della popolazione, pari a 750 milioni di persone al mondo, 7-8 milioni solo in italia.
Il picco di incidenza della malattia è tra la terza e la quarta decade di età.
Il problema delle gengive dolenti, arrossate, infiammate, che sanguinano quando si spazzolano i denti e in qualche caso ne lasciano uno o più di uno un pò scoperti riguarda circa 20 milioni di italiani over 35, ma pochi si rendono conto che si tratta di sintomi da non sottovalutare.

La gengivite non curata si trasforma spesso in parodontite, la sesta malattia più frequente al mondo e, nella sua forma grave, la prima causa di perdita dei denti. In Italia la parodontite grave colpisce oltre 3 milioni di persone.
La terapia consta di vari fasi:

  • Insegnamento di una corretta igiene orale e adozione di stili di vita sani
  • Status radiografico (serie di radiografie di tutti i denti)
  • Rimozione di placca e tartaro sotto gengivale grazie alla procedura di levigatura radicolare (terapia causale non chirurgica) associata alla laser terapia.
  • Dopo 4/8 settimane rivalutazione del paziente e se necessario si procederà ad una fase chirurgica e in certi casi dove è possibile a rigenerare i tessuti perduti.
  • Mantenimento nel tempo con richiami mirati.
Per affrontare al meglio questa patologia che si associa a un aumento del rischio di contrarre molte malattie sistemiche come quelle cardiovascolari, diabete, ictus, infezioni respiratorie e alcune complicanze ostetriche come la nascita di bambini sottopeso pretermine, la prevenzione e la diagnosi precoce rappresentano i cardini fondamentali della cura di questa malattia. Per questo le più importanti  società scientifiche mondiali hanno redatto un documento di consenso (Decalogo) che verrà applicato in ogni parte del globo per affrontare al meglio questa patologia..

DECALOGO "SALVA GENGIVE"         salva/stampa

  1. Non fumare
  2. Introdurre adeguate quantità di vitamina C attraverso una dieta ricca di frutta e verdura
  3. Sottoporsi almeno due volte all'anno a una seduta di igiene professionale e a un controllo dal dentista
  4. Durante la visita di controllo,  chiedere di eseguire sempre il test PSR
  5. Se le gengive sono un pò infiammate , lavare i denti almeno due volte al giorno spazzolandoli per 4 minuti
  6. Preferire lo spazzolino elettrico a quello manuale
  7. Scegliere dentifrici delicati, appositamente studiati per denti e gengive sensibili
  8. Utiliozzare gli scovolini interdentali di grandezza adeguata ai propri spazi al posto del filo
  9. Farsi consigliare un adeguato colluttorio antiplacca, facendosi indicare dal dentista anche le modalità corrette per l'utilizzo
  10. Se le gengive sanguinano, si ritraggono o sono arrossate, andare subito dal dentista  per una valutazione adeguata.
Faq
Torna ai contenuti | Torna al menu